24 Febbraio 2017

Volare sul pantano

By ViS

sparrow-9950_640Un uccello viveva su un vecchio albero marcito in mezzo a un pantano. Si era abituato alla sua condizione ed era rassegnato. Frugava nel fango alla ricerca di vermi ed era sempre sporco e inzaccherato.

Le sue ali coperte di fango diventavano sempre più pesanti e l’uc­cello non volava più. Finché un giorno un vento impetuoso ab­batté il suo rifugio, l’albero venne inghiottito dal fango e l’uccel­lo capì che stava per morire.

Disperato, si mise a sbattere con forza le ali per spiccare il volo. Fu una fatica enorme, perché aveva dimenticato come si fa a vo­lare. Per lo sforzo, le ali gli facevano male. Ma finalmente riuscì a librarsi in volo verso l’ampio cielo e volò e volò finché arrivò in un meraviglioso boschetto.

I problemi sono come un vento impetuoso che distrugge il tuo rifugio e ti costringe ad alzarti in volo o a morire.

Non è mai troppo tardi. Non importa il modo in cui hai vissuto, gli errori che hai commesso, le occasioni che hai perduto. Non importa neppure la tua età. Siamo sempre in tempo per dire ba­sta, per ascoltare il richiamo della perfezione, per elevarci al di sopra del pantano e librarci nel cielo.

Abbandona la vita comoda e sicura. Imbocca la via incerta, piena di insicurezza e di mistero, e procedi da solo. Dio ti accompa­gnerà e ti indicherà la direzione da seguire.