18 Dicembre 2016

Rendere la casa accogliente (prima parte)

By ViS

Rendete la vostra casa accogliente. Quando entrate in casa dovete sentire una piacevole sensazione di riposo, di calma, di intimità, di protezione.

home-158089_640Le piante

Le  piante  hanno  un  ruolo  essenziale  nel  rendere  accogliente una  casa ,  perché  sono  vive  e  ci  accolgono  davvero,  quando rientriamo.  Non  è  necessario che  siano   molto  voluminose. Anche  semplici  violette africane, che si adattano bene in qualsiasi posto, possono svolgere  perfettamente questo compito. Mettete  molte piante  in casa  vostra, avrete  tanti  amici  che  vi aspettano, che vi accolgono con gioia e amore al vostro arrivo, che  vi  tengono  compagnia quando  siete  soli,  che possono comunicare  con  voi,  se  siete  disponibili  ad  ascoltarli,  che  vi ricaricano di energia  vitale  e  che  proteggono  la  vostra  casa, quando siete assenti. È vero, richiedono un po’ di attenzioni e di cure, ma quanto amore e calore vi danno in cambio!

l mobili

Troppi mobili soffocano. Potete regalarne qualcuno.

Anche i mobili troppo grossi o troppo scuri soffocano. Se sono vecchi o antichi possono avere un buon valore commerciale, informatevi. In questo caso valutate se vi conviene tenerli, ma ambientarli in modo diverso oppure se venderli e acquistare qualcosa di più adatto alla vostra abitazione. Ci sono mobili antichi o vecchi delicati e poco ingombranti che si adattano bene anche in ambienti poco spaziosi e altri, invece, che si adattano bene solo in stanze molto ampie o, se il locale è pic­colo, richiedono che non ci siamo altri mobili.

Se potete cambiateli, altrimenti disponete li diversamente o chiedete a un falegname  di ridurli o di riverniciarli. Forse potete modificarli voi stessi o ricoprirli con tessuti colorati o nasconderli parzialmente con una tenda  leggera.

A volte basta togliere le ante e foderare l’interno con una carta o un tessuto chiaro per alleggerire un vecchio mobile pesante e ingombrante e trasformarlo in un oggetto grazioso e armonico. Con un po’ di fantasia e di buona volontà tutto è possibile.

I lampadari

I lampadari  dovrebbero  dare  una  luce chiara ma calda, quelli troppo alti generalmente danno un senso di freddo all’ambien­te peggio ancora se hanno una lampada al neon. Perciò. se per caso ne avete qua lcuno, cambiatelo. Molti mettono il neon in cucina perché consuma meno. Ma vale la pena produrre interferenze energet iche negative e vivere molte ore un ambiente sgradevole, per risparmiare poi pochiss ime lire? A i supermercat i si trovano lampadari molto graziosi, adatti  alla cucina,  a  prezzi bassissimi. È sufficiente inserire una lampadina non eccessivamente forte per rendere l’ambiente più armonico senza spendere troppo.

I tessuti

Una casa senza tessut i è come un letto senza coperte  fredda. Prima di tutto sono important i le tende, per due motivi. Primo, perché proteggono dall’esterno, creano intimità e segre­tezza e, quindi, consentono  di muoversi in libertà nel proprio spazio personale. È vero che possiamo anche fregarcene se le persone che abitano di fronte a noi ci vedono girare per casa in mutande o magari nudi, ma sono certa che è più armonico essere protetti dagli sguardi indiscreti e dai conseguenti pensieri negativi. In secondo luogo le tende colorano la luce dell’ambiente. Provate a sentire come cambia l’atmosfera di una stanza, se mettete ai vetri le tende azzurre o gialle o rosa albicocca o bianche o di un qualsiasi altro colore.

Ogni colore ha una vibrazione che stimola ben precise qualità, perciò nella stanza in cui vogliamo rilassarci o  meditare saremo aiutati da una luminosità azzurra, in cucina dove tutta la famiglia si ritrova per i pasti le tende aran­cioni favoriranno la comunicazione, in soggiorno il rosa albicoc­ca consentirà una comunicazione evolutivamente stimolante e amorevole e così via.

È meglio usare tessut i più pesanti dove non è necessaria molta luce ma piuttosto una maggior intimità, per esempio in camera da letto, e tessuti più leggeri, trasparenti, dove invece è richie­sta più luce, per esempio nello studio o in cucina.

Scegliete quindi accuratamente le tende, in modo da creare ambienti armonici, protetti e favorevoli alle attività che in essi vengono svolte.

Anche i tappeti riscaldano l’ambiente. Una stanza, anche se ha un bel pavimento di legno o di cotto oppure di una bella ceramica, è più calda e più accogliente con un tappeto.

I tappeti danno un senso di morbidezza, una nota di colore e personalizzano l’ambiente in cui sono messi. Nei grandi centri commerciali se ne possono trovare di tutti i tipi e di tutti i prezzi. Certo un bel tappeto fatto a mano da un artigiano è un’opera d’arte e ha una bellezza unica e un’energia diversa da quella di un tappeto fatto in serie a macchina. Tuttavia anche i tappeti più economici e meno pregiati o le semplici stuoie di cotone grezzo, colorate con colori naturali vanno benissimo per armonizzare un ambiente.

Tratto da: Vivere magicamente, Cristina Aprato.

(Continua al prossimo articolo….)

Nuvole sotto il cappello Riscopri la tua vita

prima