23 Giugno 2017

Musicoterapia per gli animali

By ViS

Colorado, in ospedale il cane va in ansia: il veterinario lo calma con una canzone

Lʼanimale si addormenta beato sulle note di Elvis Presley, accompagnate dal medico alla chitarra. E il video intenerisce tutti su Facebook

Entrare in ospedale è stressante, e snervante, per noi umani. Figuriamoci che esperienza può essere per un animale. Così è avvenuto per un cagnolone dal pelo fulvo e dagli occhi dolci, ricoverato al Fox Hollow Animal Hospital di Lakewood, in Colorado, per essere sottoposto a un’operazione.

https://www.youtube.com/watch?v=GubP8RLH8K8

Una volta fatto il suo ingresso “in corsia”, il cane è caduto preda di una forte ansia. Innervosito dall’ambiente e in condizioni fisiche non ottimali, nessuno riusciva a fargli ritrovare un po’ di serenità. Fino a quando non è intervenuto il dottor Ross Henderson. Che ha imbracciato la sua chitarra e ha improvvisato un concerto tutto per l’animale. Sono bastati pochi minuti per calmare il cane.

Questo si è accoccolato sulle gambe del veterinario e, alle note di “Can’t help falling in love” di Elvis Presley, si è finalmente tranquillizzato fino ad addormentarsi serenamente. Il video di Ross che fa il concerto per il cane è diventato virale su Facebook. E, secondo il social, non è la prima volta che il veterinario raggiunge questo effetto con i suoi animali malati. Potenza della musica.

tgcom24

250x338La felicità nel cassetto

Chi nella vita almeno una volta o tutti i giorni della propria esistenza non si è chiesto cosa sia la felicità e dove risieda. Per alcuni la felicità è uscire da una situazione di impasse che è diventata una gabbia, per altri è la capacità di inventarsi la vita giorno per giorno, per altri ancora la felicità è la sicurezza e la stabilità di un posto fisso di lavoro, per altri è il rifugio nelle mura di un chiostro o nel cammino di redenzione dell’anima.

Il lettore si lascia prendere per mano e si fa accompagnare lungo questa affannosa ricerca della felicità, ma forse la felicità è più vicina di quanto si creda, basta saperla cercare nel proprio cassetto dei sogni, delle aspirazioni, dei desideri basta saperla riconoscere nell’apertura all’altro, in un atto di totale fiducia e di abbandono alle emozioni basta imparare ad ascoltare il cuore