29 Luglio 2016

Donna: moglie, casalinga, mamma, lavoratrice e amante

By ViS

housewife-23868_640Sulla comunicazione tra un uomo e una donna in passato si è detto molto ma la donna odierna è diversa, più sicura di sé, intraprendente e sa bene quello che vuole. L’essere donna oggi implica una maggiore responsabilità, poiché spesso significa assumere su di sé contemporaneamente il ruolo di lavoratrice, moglie, casalinga, mamma e amante. Non è facile per la donna XXI secolo espletare tutte quelle mansioni che la società le ha imposto, evitando di cadere in una situazione stressante che la destabilizzi e la porti a cercare svago verso altri orizzonti. Il suo indiscutibile cambiamento di stile di vita trasforma sia il modo di relazionarsi con l’altro sesso, sia il rapporto relativo all’amore. I canoni per le relazioni tra uomo e donna sono imprescindibilmente in declino: gli uomini sono alla deriva, impauriti, hanno timore di questa figura forte, vincente, professionalmente indipendente, non la identificano più con il loro amore primordiale, la mamma. Solitamente, per i maschi, la donna di cui vanno alla ricerca o si innamorano è una persona che si avvicini, il più possibile, alla loro madre; (imprinting sessuale) viceversa per le femmine è il padre: psicologicamente funziona così da secoli. Nella fase pre-adolescenziale i bambini creano mentalmente un modello sessuale eretto sulla forma fisica e anche emozionale dei genitori, in questo modo si assoggettano a un paradigma di percezione comunicativa. (T. Bereczkei).

Tuttavia le donne odierne non si rispecchiano con le proprie mamme e nemmeno con quelle dei loro partner, pertanto la convivenza duratura diventa sempre più complicata. Oggi a decidere di separarsi sono quasi sempre le donne, e questo dimostra come le donne, deluse dal rapporto col loro uomo, preferiscono tornare single per poter incontrare un nuovo amore e provare nuove emozioni. Paradossalmente è di questo che le donne hanno bisogno, nuove emozioni. Spesso non riescono a trovare l’uomo della loro vita, pertanto, per non restare sole, si accompagnano anche a persone che non stimano, pur di uscire e conoscere nuova gente, nella speranza di trovare finalmente ciò che cercano. Ma cosa cercano? La domanda è rimasta sostanzialmente immutata, la donna continua a cercare passione, amore, protezione, tenerezza. Spesso, però, ha l’impressione che il suo compagno sia un ostacolo al soddisfacimento di questi bisogni, e non colui che possa realizzarli. Per questo motivo va alla ricerca dell’uomo che possa procurarle tutto ciò, e tale ricerca prende talvolta  la forma  di amori occasionali e passionali, di rapporti intessuti di seduzione e mistero, di corporeità preponderante e di fisicità travolgente. La comunicazione corporea è tra le più efficaci e immediate, coinvolge allo stesso tempo più canali e modalità percettive: visive, auditive e cinestesiche.

….Continua al prossimo articolo….

©Riproduzione riservata